Accoglienza So Zen

È partita la stagione estiva del So Zen, con tavoli e lounge all’aperto nel giardino esotico più fiabesco di Pompei. Dopo la sosta invernale, il locale è stato rimesso a lucido per la bella stagione con nuovi elementi d’arredo ed un menu rielaborato con nuove ricette estive.

L’ispirazione bohemienne di Karine

Karine Compain è l’artefice della scenografia di questa piccola oasi mediorientale, nel cuore verde della collina pompeiana che abbraccia anche il parco archeologico.

Karine Compain con il figlio Raphael

Ogni anno un dettaglio in più si aggiunge al quadro boho chic del lounge, tutto rigorosamente naturale ed ecologico: panchine in legno intarsiate, divanetti con comodissimi cuscini, tavolini bassi marocchini, lampade e portacandele che riflettono le finissime trame arabeggianti ed un punto d’acqua con effetti di luci colorate. A breve vedremo illuminati anche i nuovi paralumi in fibra naturale fatti a mano nei villaggi berberi del Sahara.

Cucina locale e tapas arabe

A occuparsi della ristorazione è lo chef Francesco Carrese, che propone un menu à la carte contenuto ma completo, di piatti nostrani tipicamente estivi, ponendo l’accento su quelli di mare, sia cotto che crudo, come il ricco antipasto Gran Crudo di Mare.

Non mancano piatti vegetariani, quale ad esempio le trofie alla Nerano con provolone del monaco e scaglie di parmigiano; e di terra, tipo la tagliata di entrecote con rucola e pomodorini. Un menu preparato soprattutto con prodotti freschi del territorio. Ampia è invece la scelta delle pizze cotte nel forno a legna con farciture classiche e gourmet.

Gustose anche le tapas arabe come i gamberi kataifi, il brick con verdure, l’hummus, il couscous ed il pollo al curry. Accompagnano pasti ed antipasti una corposa carta dei vini e selezione champagne della cantina. Tanta frutta estiva ed i dessert del maestro pasticciere Graziano Notarnicola chiudono in dolcezza e freschezza la cena al tavolo o l’aperitivo al lounge.

Ma al So Zen si resta anche dopo la cena, con la musica, gli elaborati cocktails dei bartender ed i narghilé.

Sfoglia il menu


Articoli correlati

  • Un giardino per eventi di fronte l’antica villa di Diomede a Pompei
    Un giardino per eventi con vista sulla Villa di Diomede, tra le più prestigiose dell’antica Pompei. Strati di storie avvenute in questo punto davanti ai nostri occhi: la leggenda di Arria Marcella, le celebrità che l’hanno visitata, curiosità sulla villa e come entrare a far parte della sua storia. Esperienze esclusive al Giardino dei Sensi.
  • Organizzare una festa di compleanno originale ed esclusiva
    Tutti lo festeggiamo, ma sappiamo le origini di questa celebrazione? un’usanza antica che nei secoli ha preso la forma che conosciamo oggi: dalla torta, alle candeline ai regali. Organizzare una bella festa di compleanno richiede un certo impegno, ma anche tanta fantasia: la location, il catering, la torta, l’intrattenimento ed il tema.
  • Can Yaman for Children il 29 aprile al Tiberius – So Zen di Pompei
    Il giovane attore turco, famosissimo in Italia per le serie TV, come Viola come il mare, da marzo 2023 è in tour in Italia con il progetto sociale Break the Wall, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul disagio giovanile. La tappa pompeiana del 29 aprile di CYFC è stata organizzata negli spazi del Tiberius – So Zen.
Questo errore è visibile solamente agli amministratori WordPress

Errore: Nessun feed trovato.

Vai alla pagina delle impostazioni del feed di Instagram per creare un feed.